La sedicenne Hannah Testa sta affrontando la crisi della plastica

Politica

La sedicenne Hannah Testa sta affrontando la crisi della plastica

Pianeta di plastica è una serie sulla crisi globale della plastica che valuta i costi ambientali e umani e considera possibili soluzioni a questo devastante problema creato dall'uomo.

migliori prodotti per l'acne
20 dicembre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Un attivista di Greenpeace tiene in mano una bottiglia di plastica per bevande estratta dal Great Pacific Garbage Patch nel 2018. Pablo Wordelman
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

L'oceano è sempre stato una parte importante della vita della sedicenne Hannah Testa. Le piace visitare la spiaggia e dice che vedere l'oceano la calma. Ma sei anni fa, si rese conto della misura in cui la plastica stava distruggendo l'oceano quando vide un documentario chiamato Paradiso della plastica.

'Una volta ho visto quel documentario che mi ha davvero aperto gli occhi e ho imparato l'impatto che ha avuto sulla salute umana e sulle specie in pericolo di estinzione', racconta Hannah Teen Vogue. 'Sapere che distruggiamo (l'oceano) ogni giorno è straziante. Il mio obiettivo è stato diffondere questo messaggio sull'inquinamento da plastica per invertire quel futuro '.

Da quel momento in poi, si è concentrata completamente sulla lotta al problema. Hannah, ora studente al secondo anno della West Forsyth High School di Cumming, in Georgia, ha presentato una petizione alle aziende affinché usino tazze più biodegradabili, poiché le tazze hanno spesso un rivestimento interno in plastica. Lavora anche con ristoranti locali per passare da cannucce di plastica a cannucce di carta. Circa cinque anni fa, ha convinto il suo primo ristorante nella sua comunità a fare questo passaggio.

'Ricordo che quando andai al ristorante e vidi per la prima volta cannucce di carta, ero così eccitato, sapendo di avere avuto un impatto sull'ambiente e sulla comunità', dice Hannah.

Una delle maggiori cause di inquinamento della plastica è la plastica monouso, come sacchetti di plastica usa e getta e cannucce. Le bottiglie di plastica per bevande possono impiegare 450 anni per decomporsi, se non più a lungo. C'è stata una maggiore consapevolezza su questo tema nell'ultimo anno. Ad esempio, la California è diventata il primo stato a vietare le cannucce di plastica dai tavoli dei ristoranti a meno che i clienti non lo richiedano. Seattle divenne la prima città americana a vietare cannucce e utensili in plastica monouso. Aziende come Starbucks, Aramark e American Airlines hanno promesso di fermare o ridurre significativamente l'uso di cannucce di plastica. Anche l'Unione Europea ha approvato il divieto di alcune materie plastiche monouso.

'Non è più qualcosa che è nascosto alle persone', dice Hannah. 'Spero di avere avuto un impatto sulle persone nella comunità e forse istruire gli altri. È un po 'quello che mi ha aiutato a continuare.

Hannah continua a rimanere scioccata da ciò che apprende sull'impatto della plastica. Ad esempio, la gomma da masticare ha spesso delle materie plastiche al suo interno, quindi se vuoi masticare la gomma, puoi acquistare una gomma senza plastica. Il fumo, che non ha solo effetti mortali sui polmoni, contribuisce anche ai rifiuti di plastica, poiché i filtri all'interno delle sigarette contengono plastica al loro interno. 'Ogni singola sigaretta gettata fuori dal finestrino di una macchina, che rimane anche per (fino a 10) anni. Molte persone non ne parlano ', dice Hannah.

Oltre a diffondere la consapevolezza nella sua comunità e lavorare con le imprese locali, Hannah ha iniziato a lavorare con politici, tra cui il senatore democratico Nan Orrock dello stato della Georgia e il senatore repubblicano Renee Unterman per proclamare il 15 febbraio Giornata della consapevolezza dell'inquinamento da plastica nello stato della Georgia. Le questioni ambientali, afferma Hannah, non sono un problema democratico o repubblicano: sono globali.

La sua difesa l'ha portata in tutto il mondo. La sua destinazione più recente è stata il Bahrein, una nazione nel Golfo Persico, dove ha parlato al Festival Giovanile dell'inquinamento da plastica. Il festival si è concentrato sull'istruzione dei giovani sugli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, che include una maggiore consapevolezza ambientale. Hanno partecipato il principe ereditario del Bahrain e leader mondiali.

A volte, dice Hannah, le persone non la prendono sul serio a causa della sua età, soprattutto quando incontra politici e grandi aziende. Questa è una sfida che deve superare. 'Non si aspettano molto da me, ma speriamo che se ne vadano, si rendono conto di avere torto e che i giovani hanno una voce e possono avere un impatto', dice Hannah. 'Più persevero, più riesco a far sentire la mia voce là fuori. Questa è una delle cose più importanti da ricordare. Non importa quante persone ti abbattono, ci sono così tante persone che ti tirano su '.

Annuncio pubblicitario

Per le persone che stanno cercando di ridurre l'uso della plastica usa e getta nella loro vita quotidiana, Hannah ha alcuni suggerimenti. Se vai a fare shopping, usa borse riutilizzabili. Se non hai bisogno di una cannuccia in un ristorante, di 'no' ai camerieri quando te ne offrono uno. Ci sono anche alternative alle cannucce di plastica: carta, vetro e cannucce di metallo. Utilizzare una bottiglia d'acqua riutilizzabile anziché una di plastica. E quando vai in un fast food, porta i tuoi utensili, invece di usare quelli di plastica usa e getta.

'Ci sono utensili che porto in giro ovunque nel mio set', dice Hannah. 'Contiene una cannuccia, e anche una forchetta, un cucchiaio, un coltello, le bacchette. Puoi trovarlo su così tanti siti web '.

Oltre all'inquinamento da plastica, Hannah ha anche lavorato a progetti relativi ai diritti degli animali. Sta pensando di dedicarsi alla politica o alla biologia marina, ma qualunque cosa faccia, spera di avere una carriera in cui possa avere un impatto positivo sul mondo e far sentire la sua voce.

'Un messaggio per i giovani è di non mollare mai', afferma Hannah. 'Se lo sogni e ci credi, sei già a metà strada'.

Selena Gomez e Bella Hadid

Per ulteriori informazioni sulla crisi globale delle materie plastiche, leggi il resto della serie Plastic Planet.