Jackeline di 7 anni Caal è morto in custodia di pattuglia di frontiera dopo essere emigrato dal Guatemala

Politica

Jackeline di 7 anni Caal è morto in custodia di pattuglia di frontiera dopo essere emigrato dal Guatemala

I critici chiedono trasparenza e responsabilità dopo la morte di Jackeline Caal.

14 dicembre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
John Moore
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Una ragazza guatemalteca di 7 anni è morta in custodia di Customs and Border Patrol (CBP), la Washington Post segnalati. Identificata da un funzionario del ministero degli Esteri guatemalteco come Jackeline Caal, la ragazza aveva viaggiato con la famiglia fino al confine nel deserto del New Mexico, dove si erano consegnati alla pattuglia di confine con un gruppo di altre 163 persone intorno alle 22:00. il 6 dicembre.

La mattina dopo, la ragazza ha iniziato a manifestare convulsioni intorno alle 6:25 e aveva la febbre registrata a 105,7 gradi dopo l'arrivo dei soccorritori. Secondo il Inviare, CBP ha dichiarato in una dichiarazione che la ragazza 'secondo come riferito non aveva mangiato o consumato acqua per diversi giorni'. CBP ha detto al Inviare fu trasportata in un ospedale pediatrico a El Paso, in Texas, e fu rianimata, ma poi morì all'ospedale entro 24 ore. Shock pediatrico, febbre e disidratazione sono stati elencati come cause ufficiali di morte dall'ospedale pediatrico di Providence. CBP ha dichiarato che è in corso un'indagine sull'incidente e ha inviato le proprie condoglianze alla famiglia.

Il Inviare ha riferito che i migranti in genere ricevono cibo e acqua quando vengono presi in custodia, ma non possono dire se Jackeline abbia ricevuto o meno un esame medico prima delle sue convulsioni durante la custodia.

Tuttavia, Aura Bogado, reporter dell'immigrazione per il sito di giornalismo investigativo Svelare, ha contestato l'idea che i migranti siano adeguatamente curati in un thread su Twitter. Notando la sua lunga esperienza parlando con persone che sono state trattenute cervello curativo - un termine per le ghiacciaie in cui il CBP detiene le persone - ha scritto che ciò che le persone che erano state prese in custodia dal CBP le dicevano era in contrasto con quella narrativa, poiché quelli detenuti in alcune strutture hanno detto che sono dotati di acqua potenzialmente non salutare e ramen istantaneo tagliatelle per ogni pasto.

'Niente letti, quindi dormi sul pavimento, se trovi lo spazio. Niente docce Puoi dire da quanto tempo la gente è lì per l'odore ', ha scritto Bogado. 'Lo so perché non meno di 100 persone mi hanno detto la stessa cosa per più di 10 anni'.

fantasma dell'immagine del ragazzino

'Questa tragedia rappresenta il peggior risultato possibile quando le persone, compresi i bambini, sono trattenute in condizioni disumane', ha detto all'Associated Press Cynthia Pompa, un responsabile della difesa del Centro diritti frontiera ACLU. 'La mancanza di responsabilità e una cultura della crudeltà all'interno del CBP hanno esacerbato le politiche che portano alla morte dei migranti.

'Il fatto che ci sia voluta una settimana perché questo venisse alla luce dimostra la necessità di trasparenza per il CBP', ha affermato Pompa in una nota, secondo la Inviare. 'Chiediamo un'indagine rigorosa sul modo in cui è avvenuta questa tragedia e sulle riforme serie per prevenire futuri decessi'.

Venerdì, anche il segretario alla Sicurezza Nazionale Kirstjen Nielsen ha espresso le sue condoglianze, e poi ha detto che la famiglia della ragazza ha 'scelto' di fare un ingresso non autorizzato, usando ripetutamente il termine 'illegale' per descrivere il valico di frontiera del gruppo. I sostenitori affermano che 'non documentato' e 'non autorizzato' sono termini molto migliori.

La morte arriva dopo un anno di durissime posizioni sull'immigrazione, come la separazione familiare, dall'amministrazione del presidente Donald Trump. Novembre ha visto un numero record di detenzioni di pattuglia di frontiera, tra cui oltre 25.000 persone identificate come parte di 'unità familiari' - il 58% di tutte le apprensioni per il mese.

Come notato da Il guardiano nel 2016, apprensioni del deserto come quella che coinvolge Jackeline sono diventate comuni a causa di una politica dell'era Clinton del 1994 nota come 'Prevenzione tramite deterrenza', che ha portato i migranti lontano dalle aree urbane verso aree più selvagge e selvagge per tentare di attraversare.

I migranti che viaggiano in grandi gruppi includono spesso giovani e famiglie in cerca di asilo, molti dei quali provenienti da paesi centroamericani come il Guatemala e l'Honduras.

Ottenere il Teen Vogue Prendere. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: Per i bambini latinoamericani, la paura di La Migra È sempre esistito