Ada Chen è l'artista asiatica che trasforma gli stereotipi sugli americani cinesi in gioielli

Stile

Le sue collane e orecchini sono meme-tastic.

Di Sara Radin

27 maggio 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Per gentile concessione di Ada Chen
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Come molti di noi, Ada Chen, un'artista cinese americana con base a New York, pensa che i meme siano 'geniali'. 'Sono un modo davvero rapido per tutti di relazionarsi con una sola cosa', dice il 22enne Teen Vogue. I meme sono ciò che ha ispirato la sua linea di gioielli, che ha lo scopo di appropriarsi degli stereotipi sugli americani asiatici in modo sarcastico.





Cresciuta a San Francisco, Ada era circondata da una fiorente comunità cinese-americana, composta principalmente da famiglie di immigrati come la sua, che l'hanno aiutata a sentirsi più immersa nella sua cultura. Ada, i cui genitori sono venuti da Taishan in California qualche anno prima della sua nascita, ha iniziato a fare arte fin da piccola. Ricorda di aver messo insieme collane e bracciali dai kit di perline quando era più giovane.

Come studente presso il Pratt Institute di Brooklyn, Ada afferma che mentre c'era una grande comunità asiatica lì, era principalmente composta da studenti internazionali, a differenza degli americani asiatici. Per questo motivo, Ada non si sentiva davvero in sintonia con gli altri studenti cinesi. 'Ho un po 'gravitato verso persone di colore che vengono dall'America ma non necessariamente cinesi', spiega. 'Avevamo più cose in comune'.

Non è stato fino al college che Ada ha capito di aver subito varie microaggressioni e che c'era una netta differenza tra l'essere cinese e l'essere cinese americano. Quindi, ha deciso che la sua pratica artistica potrebbe essere un modo catartico e divertente per parlare di questi temi.

Per il suo progetto di tesi di laurea, Ada ha trasformato alcune delle sue esperienze personali in una serie di pezzi indossabili, tra cui griglie metalliche che dicono 'Parla cinese, Siamo in America', scritte in cinese, una collana che dice 'Parla inglese, Siamo dentro America ', orecchini rossi che combinano un albero di Natale con un petardo in onore del capodanno cinese e persino un paio di pantofole cinesi ricreate in metallo argentato. Ha anche trasformato le conversazioni di testo che ha avuto con uomini su Internet, che hanno feticizzato la sua identità, in orecchini divertenti simili a meme completi di fumetti acrilici tagliati al laser.

Ada Chen nei suoi gioielli

Ora, nel suo primo anno fuori dal college, Ada ha recentemente pubblicato una nuova serie di collane che hanno lo scopo di prendere in giro gli adesivi d'oro 'made in China', spesso presenti su prodotti di uso quotidiano venduti nei negozi americani. Girando l'adesivo sulla testa aggiornando il testo per dire 'Made in Chinese America', ha creato un pendente circolare usando un processo chiamato fusione a cera persa. Offrendo orecchini e una collana con pendente in argento, oro 14 carati o ottone, i prezzi vanno da $ 40 a $ 380.

Per quanto riguarda l'adesivo da cui inizialmente ha tratto ispirazione, Ada dice: 'È qualcosa che le persone associano a una scarsa qualità'. Secondo lei, il simbolo rappresenta anche la riduzione della cultura cinese da parte della società e il modo in cui 'la ricca storia della Cina è stata sovrastata dalla moderna industrializzazione'. In questo modo, Ada vede la gioielleria come un mezzo per esplorare la sua identità di donna cinese americana e sostenersi finanziariamente. Principalmente vendendo i suoi prodotti attraverso il suo sito Web, Ada spera che coloro che indossano i suoi modelli provino un senso di orgoglio per la loro identità cinese-americana.

l'imene viene spezzato
Per gentile concessione di Ada Chen

I suoi pezzi hanno già guadagnato una certa trazione; di recente, ha tenuto una mostra sul tronco a Jonathan Adler a New York City, mentre alcuni dei suoi lavori sono attualmente esposti in una mostra collettiva al Museum of Arts and Design di New York. Anche se Ada afferma di non essere molto attenta al mezzo di gioielleria, l'artista spera di realizzare opere più grandi che siano altrettanto 'personali' e 'intime' in futuro.