Per le donne di colore, il parrucchiere e il negozio di articoli di bellezza sono spazi sacri

bellezza

Black Girl Church esplora il rapporto delle donne di colore con il negozio di articoli di bellezza e perché a volte ci si sente come essere in un santuario

Di Shammara Lawrence

migliore cura della pelle acne
27 marzo 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Per gentile concessione di Black Girl Church
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

I negozi di articoli di bellezza occupano un posto unico nella vita delle donne di colore. Sia che abbiano bisogno di capelli kanekalon per completare una serie di trecce box, tracce per finire un intreccio da cucire, o qualcosa di elegante lungo i bordi, è uno dei pochi spazi in cui le donne di colore e le loro esigenze di bellezza non sono un ripensamento. Spesso è dove nascono le migliori idee per nuove acconciature; dove lo scambio di consigli sui prodotti o suggerimenti per la cura dei capelli con altri clienti può cambiare il tuo umore attorno a una determinata tecnica o stile; uno sportello unico per tutte le cose Capelli neri. I cineasti Audrey Williams e Marissa Pina hanno deciso di catturarlo nel loro nuovo documentario, Black Girl Church, che esplora il rapporto delle donne di colore con il negozio di articoli di bellezza e perché a volte essere lì può sembrare di essere in un santuario (da qui il nome del film).





L'idea è venuta a Williams mentre camminava senza meta in un negozio di articoli di bellezza per schiarirsi le idee. 'Non appena sono entrato, il mio umore è cambiato. Ho iniziato a fare pubblicità solo pensando a cosa avrei potuto fare per cambiare il mio look ', racconta Williams Teen Vogue. 'E poi mi è venuto in mente il motivo per cui l'approvvigionamento di bellezza si è sentito così, come uno spazio così sicuro, e perché, su tutta la linea, tutte le donne nere che abbia mai incontrato abbiano avuto esperienze simili'.

Poco dopo, ha preso Pina a bordo. 'Quando ho sentito il suo tono ho capito subito che si trattava di un progetto che dovevamo mettere insieme nel mondo', afferma Pina. 'Abbiamo pianificato il nostro team, composto da Audrey, da me e Joe Schaefer, il nostro direttore della fotografia, e abbiamo iniziato a raccontare una storia che all'inizio sembrava molto simile a una lettera d'amore per il negozio di articoli di bellezza e le donne di colore, ma si è evoluto da lì '.

Oltre a spiegare perché e come i negozi di salone di bellezza sono diventati un punto fermo per le donne di colore, il documentario tocca anche alcuni problemi meno chiari nei negozi di prodotti di bellezza, come i prodotti per l'illuminazione, e la mancanza di negozi di prodotti di bellezza di proprietà dei neri, nonostante il loro frequente patrocinio. Il negozio di articoli di bellezza è una risorsa importante per molte donne di colore, ma alcuni degli articoli venduti in questi stabilimenti possono far sentire queste donne, i loro clienti principali, come se non fossero abbastanza buone. 'I negozi di articoli di bellezza sono questi piccoli spazi nella nostra comunità che sono specifici per noi, per le donne di colore', afferma Williams nel trailer.
'Ma poi vedi i prodotti che riflettono i messaggi al di fuori della comunità. 'Hai i capelli da pannolino? Raddrizzalo. Hai la pelle scura? Alleggeriscilo '.'

Black Girl Church inizierà la proiezione a New York City e nelle città vicine all'inizio di aprile. Prima dell'uscita, la direttrice creativa Micaela Verrelien ha realizzato un servizio fotografico con lo stesso nome per promuovere il film. Ispirandosi al video musicale di 'Bills, Bills, Bills' di Destiny's Child, ambientato in un parrucchiere, Verrelien ha deciso di mettere in scena le riprese al Pink Hair Salon, un parrucchiere di proprietà di Black a Brooklyn, per mostrare la bellezza e la natura in continua evoluzione dei capelli delle donne nere. 'Per me, moda e capelli funzionano mano nella mano. Trascorriamo ore al parrucchiere per apparire belli nei nostri abiti in seguito ', dice. 'Ho preso ciò di cui parlava il documentario e (tradotto) su scala editoriale'.

Annuncio pubblicitario

Il tema è abbastanza appropriato. Dopotutto, dove vanno le donne nere dopo aver acquistato i loro prodotti e le estensioni dal negozio di articoli di bellezza? Il parrucchiere, dove possono mettere a frutto questi articoli. I saloni di bellezza neri sono anche di grande importanza per le donne nere, dove possono lasciarsi andare i capelli con la libertà di essere loro stessi, sfogarsi, parlare delle notizie del giorno, delle celebrità o dei pettegolezzi del quartiere, tutto mentre si procura una nuova novità 'fare. Questo è anche il luogo dove si immaginano gli stili più fantasiosi. Quando ha scelto le acconciature per le modelle nel servizio fotografico, Verrelin voleva che 'i capelli di tutti fossero una dichiarazione'.

Con l'aiuto di un team creativo tutto nero, composto dal fotografo Camille Shaw, dallo stilista Kandace Banks, dall'acconciatore Priscille-Elizabeth Dalexis e dai truccatori Kristen-Kaye e Daphney Moise, le immagini risultanti includono il co-creatore del documentario Williams, modelli Genesis Vega e Marissa Pina, l'influencer della moda e della bellezza Kelly Augustine, la scrittrice ed editrice Marjon Carlos e il direttore creativo Verrelien che vanno in giro in uno degli spazi ideali per le donne di colore: il salone di bellezza nero. Le donne sono vestite con colori vivaci e indossano acconciature elaborate ben amate (e indossate) dalle donne nere - onde delle dita, un elegante pony basso, riccioli voluminosi, nodi bantu intrecciati, Afros.

sofia carson mitchell spera

Per gentile concessione di Black Girl Church

Copyright 2019. Tutti i diritti riservati.

Per gentile concessione di Black Girl Church

Copyright 2019. Tutti i diritti riservati.
Annuncio pubblicitario

Durante la ricerca di ispirazione visiva, Verrelin ha cercato le foto dei saloni di parrucchieri su Internet. Più ricercava, più notava uno schema: la maggior parte delle immagini che vedeva rappresentavano solo donne bianche. Le donne di colore frequentano i saloni di parrucchiere tanto quanto chiunque altro, quindi perché non si riflettono nelle fotografie che catturano quegli spazi, si chiese.

Le scoperte di Verrelin parlano di un problema più grande nel settore della bellezza. Nonostante il loro contributo e la partecipazione, le donne di colore sono ancora spesso trascurate o escluse dalla più ampia comunità di bellezza. In effetti, secondo un rapporto Nielsen del 2018, i neri hanno speso ben 473 milioni di dollari per la cura dei capelli nel 2017, quasi nove volte di più in bellezza in generale rispetto ai loro omologhi non neri. Tuttavia, i capelli neri sono ancora ampiamente sottorappresentati nello spazio più ampio per la cura dei capelli, come le campagne pubblicitarie per promuovere i prodotti, a meno che il prodotto non sia realizzato appositamente per i capelli afro-testurizzati.

l'herpes e l'herpes labiale sono la stessa cosa

Per gentile concessione di Black Girl Church

Copyright 2019. Tutti i diritti riservati.

Con il servizio fotografico della Black Girl Church, Verrelin spera di cambiare la narrazione visiva che circonda i saloni dei capelli, concentrandosi sulle donne nere e sul loro rapporto con i saloni in una luce sfarzosa e stilizzata. Una foto di spicco mostra le donne sedute sulle sedie del salone, le gambe incrociate, con in mano riviste storiche nere, che segnano un'esperienza meditativa a cui molte donne nere possono fare riferimento: sedersi nel salone, sfogliando vecchi glossari di Jet e Ebano mentre aspettano che la sedia del loro parrucchiere si liberi. Passano le ore prima che ottengano un nuovo do ', e lo spazio, pieno di volti familiari che soddisfano i loro bisogni, quasi inizia a sentirsi come una chiesa, o almeno una versione di esso.

Shammara Lawrence è una scrittrice con sede a New York che copre moda, bellezza e intrattenimento per punti vendita come Teen Vogue, Allure, Refinery29, Glamour, e altro ancora