L'attore 'iCarly' Jennette McCurdy scrive un saggio sulla gestione di un disturbo alimentare

Salute mentale

'Il recupero è stato brutale. Sembrava di rompere con un cattivo ragazzo '.

Di Elizabeth

9 marzo 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Di seguito sono riportate le discussioni sui disturbi alimentari che alcuni lettori potrebbero trovare inneschi.





Per la prima volta in assoluto, iCarly l'attore Jennette McCurdy si sta aprendo per affrontare un disturbo alimentare dall'età di 11 anni - e lei vuole aiutare gli altri che potrebbero attraversare la stessa cosa.

In un HuffPost saggio pubblicato venerdì 8 marzo, Jennette descrive il suo viaggio iniziale verso comportamenti alimentari disordinati, che sostiene essere stata incoraggiata da sua madre. 'Ho fatto delle giustificazioni per il sostegno di mia madre al mio disordinato cibo e ho fatto delle giustificazioni per il mio continuare lungo la strada che stavo viaggiando', scrive, ricordando un caso in cui sua madre le ha detto di dire agli altri che stava 'mangiando normalmente' se Jennette fosse avvicinato con preoccupazione.

quanto è lontano il tuo imene

Nel corso dei prossimi anni, Jennette ha affrontato sia l'anoressia che la bulimia, osservando che non era mai stata confrontata da nessuno nel settore dell'intrattenimento riguardo al suo disordinato cibo. 'Forse il mio comportamento distruttivo era ovvio per tutti quelli che mi circondavano, ma se tutti stessero monetizzando la situazione e essenzialmente me, quale incentivo avrebbero dovuto provare a cambiarla o aiutarmi'? lei scrive.

Alla fine, la strada per la guarigione di Jennette è iniziata dopo che sua cognata le aveva detto che aveva bisogno di aiuto. Ma, come osserva il saggio di Jennette, il recupero non è stato facile; in effetti, l'attore lo descrive come 'brutale', aggiungendo che gran parte del lavoro ha comportato l'identificazione e la chiusura della 'voce' del suo disturbo alimentare. 'Dato che gran parte della mia identità era stata costruita attorno alla struttura del cibo disordinato, ho dovuto letteralmente imparare di nuovo a pensare per ricostruire la mia identità, che è stata minuziosa e scomoda come sembra'.

Oggi, Jennette è in ripresa da due anni e nota che sta andando bene e sta andando avanti con la sua vita. 'Ricevo ancora impulsi alimentari, compulsioni e fantasie occasionali', dice. 'Sento ancora quella vecchia voce del disturbo alimentare, ma per fortuna la sento sempre meno spesso. E quando lo sento, ora ho gli strumenti per smorzarlo '.

Secondo la National Association of Anorexia Nervosa and Associated Disorders (ANAD), almeno 30 milioni di persone di tutte le età e di genere soffrono di disturbi alimentari negli Stati Uniti. E mentre i disturbi alimentari hanno il più alto tasso di mortalità di qualsiasi malattia mentale, è importante ricordare che il recupero è possibile. La National Eating Disorders Association (NEDA) osserva che il trattamento dei disturbi alimentari di solito comprende un mix di consulenza psicologica e nutrizionale, monitorando anche la salute fisica e mentale della persona. 'Il trattamento deve affrontare i sintomi del disturbo alimentare e le conseguenze mediche, nonché le forze psicologiche, biologiche, interpersonali e culturali che contribuiscono o mantengono il disturbo alimentare', scrive NEDA sul loro sito web.

Dal saggio di Jennette emerge chiaramente che l'attore spera che la sua storia aiuti gli altri a ricevere le cure di cui hanno bisogno. 'Dopo aver trascorso molto tempo in terapia lavorando su me stesso e confrontando ciò che ho vissuto, finalmente sento di avere la prospettiva necessaria per scrivere su ciò che ho passato e forse si spera possa aiutare qualcuno che sta attraversando il stessa cosa mi sento meno solo '.

Se tu o qualcuno che conosci è alle prese con un disturbo alimentare, la linea di assistenza riservata e gratuita di NEDA (800-931-2237) è qui per aiutarti: lunedì-giovedì dalle 9 alle 21:00 EST e venerdì dalle 9:00 alle 17:00. I volontari della linea di assistenza NEDA offrono supporto e informazioni di base, trovano le opzioni di trattamento nella tua zona e possono aiutarti a trovare le risposte a qualsiasi domanda tu possa avere.

Lasciaci scivolare nei tuoi DM. Iscriviti al Teen Vogue email giornaliera.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo:

  • I disturbi alimentari non sono solo per le ragazze magre e bianche: colpiscono tutti
  • Lana Condor ha detto di sapere 'Com'è avere un disturbo alimentare'
  • Miranda Cosgrove ha augurato a Jennette McCurdy un felice compleanno al massimo iCarly Modo