Jesus Is King Is a Disingenuous Gospel Album di Kanye West

Cultura

Kanye West's Gesù è re Is A Disingenuous Gospel Album

Il suo ultimo perno artistico sfrutta la musica gospel per riconquistare il favore delle persone che la amano di più.

Di Tayo Bero

31 ottobre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
PATRICK KOVARIK / Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

In questo editoriale, la scrittrice Tayo Bero condivide il motivo per cui crede che l'ultimo album di Kanye West, Jesus is King, sia uno sfruttamento della musica gospel e dei suoi ascoltatori.





'Te l'avevo detto. Ho solo paura di Dio ... ho solo paura di mio padre ', ha dichiarato con aria di sfida Kanye West in un'intervista all'host radiofonico Big Boy la scorsa settimana. Sia l'affermazione che la conversazione sono una testimonianza del suo stato d'animo, della sua politica e della direzione della sua musica in questo momento - un sentimento che è culminato nel suo ultimo disco Gesù è re.

Rilasciato venerdì scorso, il tanto atteso nono album in studio di Kanye contiene 11 brani dal titolo appropriato tra cui 'On God', una canzone sulla perseveranza e la fede; 'Closed on Sunday', una canzone sul tempo sacro con la sua famiglia; e un numero che fa riflettere chiamato 'Usa questo vangelo', che si legge come un salmo ma presenta Kenny G e Clipse. E finora il pubblico ha risposto bene. Il cortometraggio di accompagnamento del disco - con lo stesso nome e pubblicato lo stesso giorno - ha incassato oltre 1 milione di dollari in tutto il mondo durante il fine settimana e le prime proiezioni hanno già posto l'album in cima alle classifiche di Billboard Hot 200.

Kanye pubblicando un album completo per il Vangelo non è inaspettato, e questo momento è il prodotto di una figura molto più pia, ipercristiana che abbiamo visto emergere nell'ultimo anno circa. Prendi il Sunday Service, il suo spettacolo settimanale adiacente di spettacoli musicali dal vivo adiacente. Originariamente un incontro esclusivo per i suoi amici di prima classe e di Kim Kardashian, da allora ha portato l'evento sulla strada con uno spettacolo pubblico di debutto al Coachella di quest'anno, spettacoli in chiese in tutto il paese e persino un'edizione karaoke 'airpool' di James Corden's Amati Late Show segmento questa settimana.

Quindi cosa sta succedendo davvero qui? Questo momento di venire a Gesù sembra riguardare tanto la redenzione di Kanye, quanto uno sfruttamento del genere evangelico per coinvolgere gli spazi neri e neri.

Zac Efron bacia Ashley Tisdale

Grazie al suo sostegno pubblico a Donald Trump, le opinioni sulla schiavitù sono una 'scelta' e un mondo di altri morsi di suono ugualmente ignoranti e francamente incredibili, Ye è stato su un ghiaccio molto sottile con i neri. E il suo uso del Vangelo come strumento per quella rivendicazione ha senso quando si guarda al ruolo che il genere ha avuto all'interno delle comunità nere americane nel corso della storia. Dal conforto catartico degli spiriti dell'era della schiavitù al vangelo più contemporaneo che ha formato la colonna sonora della resistenza nera durante l'era dei diritti civili, è un modo per unire i suoi custodi in un'esperienza condivisa e riscattarli attraverso quella pulizia spirituale.

E per essere onesti, questo è lontano dalla prima incursione di Ye nell'esprimere la sua fede attraverso la sua musica. È per questo che alcune persone non vedono necessariamente le sue ultime mosse come completamente disoneste. 'Kanye ha sempre incorporato il Vangelo nella sua musica, già al suo debutto', afferma A. Harmony, giornalista e critico musicale con base a Toronto. 'Non ne ha mai fatto uno spettacolo tanto prima'. E mentre lei lo concorda Gesù è re manca della stessa sincerità degli sforzi precedenti (ad esempio 'Jesus Walks' del 2004), afferma che questo album è molto più su di lui che sul parlare con un particolare pubblico.

'Nel vero stile di Kanye West, riesce a centrarsi Gesù è re in un modo che un vero album gospel non dovrebbe. Sembra tutto piuttosto vuoto. Ma non penso che il suo obiettivo fosse quello di coinvolgere il pubblico nero in modo specifico. Kanye brama l'attenzione e questo album è solo un altro modo per accendere i riflettori su se stesso ', afferma A. Harmony.

Annuncio pubblicitario

Per me, però, c'è qualcosa di un po 'più preoccupante in questa manipolazione. Sembra essere un modo pulito e conveniente per Kanye non solo di assolvere se stesso da quelle trasgressioni pro-Trump - che deve ancora affrontare come dannoso a causa di come influenzerà le stesse comunità svantaggiate per cui fa musica - ma anche riconfezionare la sua politica visualizzazioni per un pubblico ora in cattività. Il Vangelo unisce spiritualità, salvezza e oscurità in un modo che gli consente di rientrare facilmente con i neri e di mantenere la sua posizione sulla stessa politica, le persone e le opinioni che sono dannose per loro.

E contrariamente al radicalismo e alla libertà di pensiero che vorrebbe farci credere alla base di molte delle sue azioni, ciò che Kanye sta davvero facendo è acquistare in una serie di idee e stereotipi già affermati sui neri e usare la musica adiacente al Vangelo per creare egli stesso è impermeabile a qualsiasi critica di quel messaggio celeste.

come ottenere un viso senza acne

La sua salvezza dopo tutto, è sulla linea.

Per fortuna, però, molte persone semplicemente non lo acquistano. Dopo una performance alla Howard University in cui ha raddoppiato i suoi commenti sulla schiavitù come una scelta, è stato chiamato sia sull'affermazione che sull'ironia della sua persino parlarne all'istituzione storicamente nera.

L'intenzione dietro Gesù è re non è davvero quello di avvicinare le persone a Dio o anche l'una all'altra, come molti hanno così generosamente suggerito. In effetti, penso che abbia ben poco a che fare con qualsiasi intenzione così nobile. Come al solito, questo è Kanye che sta vivendo un momento Kanye, centrandosi nel mezzo di una pratica (musica gospel) che è così tradizionalmente auto-cancellante, così radicale e così profondamente al servizio dell'oscurità che il tutto sembra quasi un grande ossimoro. Per me, quel tipo di insincerità è l'ultima cosa di cui la musica evangelica ha bisogno o di cui parla.