Incontra Shaymaa Ismaa'eel, la ragazza musulmana che ha posato per le foto di fronte ai manifestanti islamofobici

Politica

Dice che conoscere i tuoi punti di forza ti dà il potere di flettere.

Di Lucy Diavolo

24 aprile 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Meala J / Per gentile concessione di Shaymaa Ismaa'eel
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

'Il 21 aprile ho sorriso di fronte al bigottismo e me ne sono andato sentendo la più grande forma di realizzazione', ha scritto Shaymaa Ismaa'eel in un tweet pubblicato martedì 23 aprile. Quel tweet includeva le foto di Shaymaa, un 24enne che lavora con i bambini nello spettro dell'autismo nelle scuole, posando e sorridendo di fronte a un gruppo di manifestanti con segni che attaccano l'Islam e il profeta Maometto. Per una donna musulmana afroamericana in un hijab, si trattava di una flessione di proporzioni epiche.





Il tweet è scoppiato; ora ha oltre 230.000 Mi piace e 65.000 Retweet, e la gente ha detto che appartiene a un museo o potrebbe davvero rovinare un libro di storia. Su Instagram, una delle foto che Shaymaa ha pubblicato ha ottenuto oltre 200.000 Mi piace.

Starter Pack vsco

https://twitter.com/ShaymaaDarling/status/1120624558657163264

Shaymaa ha detto Teen Vogue la foto è del suo viaggio a Washington, D.C., per una convention organizzata dal Circolo Islamico del Nord America (ICNA), un'organizzazione no profit dedicata alla costruzione di comunità musulmane. I manifestanti erano lì con segni islamofobi che prendevano di mira il raduno e la foto virale che Shaymaa aveva catturato è arrivata mentre partecipava alla conferenza.

'Hanno un sacco di oratori, seminari, lezioni, conferenze, parole pronunciate. Hanno gare davvero interessanti, come una gara di cucina. In realtà non ce l'avevano quest'anno, cosa che non vedevamo davvero l'ora ', ha detto Shaymaa. 'Quando sei in uno spazio con persone della nostra fede, ottieni una positività edificante'.

Teen Vogue ha parlato con Shaymaa del suo momento virale, di come non è la prima volta che ha fatto qualcosa del genere, e cosa significa per lei quel potere di positività e di non essere dispiaciuto.

Teen Vogue: Qual è stata la tua prima reazione ai manifestanti?

Shaymaa Ismaa'eel: Non mi aspettavo che sarebbero stati lì. La mia reazione iniziale è stata quella di registrarli e ottenere alcuni filmati, solo perché.

Poi mi è tornato in mente due anni fa quando ho scattato una foto di persone simili con messaggi simili sui loro poster. Questa è solo la mia personalità. Mi piace far luce su una situazione che potrebbe essere pesante. Questo è stato il mio pensiero iniziale: voglio fare una foto, ma abbiamo molto da fare. Verso la fine della giornata, quando la convention si è conclusa, volevo tornare là fuori. Non c'erano.

Stavo pensando a loro durante la convention perché tutte le cose che stiamo imparando all'interno della convention erano positive al 100%: positività, amore, ricordando a noi stessi che potrebbe essere difficile qui, ma crediamo nell'aldilà. Il secondo giorno della convention, non erano lì la mattina. Non so perché stavo pensando che potrei vederli di nuovo.

Annuncio pubblicitario

Parlare con qualcuno del genere significa parlare con un muro di mattoni. Non puoi davvero fare nulla per combatterlo.

tv: Potresti non essere in grado di parlare con un muro di mattoni, ma puoi usarlo come sfondo fotografico?

S.I .: Erano simpatici oggetti di scena.

Stavamo concludendo il secondo giorno della convention e la prima cosa che ho visto è stata lì. Ho mostrato alla mia amica ed era tipo 'È domenica. È pasqua Non hanno qualcosa di meglio da fare? Ero tipo 'Chiaramente, hanno bisogno di qualcosa da noi.'

Ho fatto la mia foto mentre la guardia di sicurezza mi lanciava un fischio.

TV: Hai avuto qualche problema?

S.I .: Sono appena uscito mentre si stavano prendendo gioco di quello che stavo facendo. Dicevano: 'Oh, sì, anche tu devi coprirti la faccia.' E poi qualcuno ha detto 'Sai che è un culto quando tutti vanno in giro in pigiama'. Ero tipo, 'Hmm, lo sta dicendo perché sto indossando pantaloni larghi?' Adoro il sarcasmo, quindi ero tipo 'Grazie per quello'.

Shaymaa Ismaa'eel.

Adil Ismaa'eel

TV: Un messaggio di positività è ciò che cerchi di fare con la tua presenza online?

Annuncio pubblicitario

S.I .: Sento che il mio canale YouTube può sicuramente far parte e riflettere la positività che voglio mettere in evidenza. Ho davvero bisogno di un po 'di tempo per fare alcuni video. È più per i social media. Come onestamente, se succede qualcosa, sento di dover fare una piccola storia su Instagram. Quindi pubblico solo ogni volta che vedo qualsiasi cosa abbia bisogno di luce per essere gettata su di essa. È il più conveniente.

TV: Hai qualcosa da dire ai manifestanti ora?

S.I .: Onestamente, non ci ho nemmeno pensato. Penso solo, per tutti coloro che predicano l'odio verso la nostra religione e hanno un'idea sbagliata della nostra religione, è necessario capire da dove veniamo e capire che la stragrande maggioranza dei musulmani non sta usando la propria religione per diffondere odiare. Questa è la cosa più grande che le persone hanno bisogno di vedere e capire.

TV: Qualcos'altro che pensi Teen Vogue i lettori dovrebbero sapere?

S.I .: Noi giovani, dobbiamo davvero vedere persone che non sono così scuse, che non sono così spaventate. In questi giorni è difficile essere musulmani.

Sono una donna afroamericana, quindi non posso essere bianca passando, anche se mi tolgo l'hijab - ho ancora delle lotte. Devi conoscere la tua forza. Molti giovani devono capirlo e pensarci un po '.

TV: E trovare quella forza ti dà il potere di flettere sugli sciocchi?

S.I .: Assolutamente.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: Ilhan Omar condivide i consigli per i giovani e come si occupa dell'islamofobia