Le agenzie di stampa senza scopo di lucro danno alle comunità locali il controllo delle narrative dei media

Politica

Le agenzie di stampa senza scopo di lucro danno alle comunità locali il controllo delle narrative dei media

'Se le persone seguono un sito di notizie come il nostro, avranno una prospettiva diversa'.

7 dicembre 2018
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Gilbert UZAN
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Quando Irais Urias legge i titoli sul confine messicano, spesso non corrispondono alla sua esperienza di giovane donna latina che vive in Texas lungo uno dei punti di attraversamento internazionale più trafficati del mondo. Irais teme che giornalisti nazionali e politici di spicco rappresentino erroneamente il confine messicano come 'caotico e pieno di disastri', quando nella sua esperienza 'è in realtà il contrario'.

Irais è una studentessa di 23 anni a El Paso, in Texas, che collabora con Borderzine, un'organizzazione di notizie indipendente senza scopo di lucro che collabora con l'Università del Texas a El Paso per coprire accuratamente il confine messicano spesso mal caratterizzato. Irais, che il prossimo semestre aiuterà il Borderzine il team crea un e-book su come sia vivere in una città di confine, ritiene che le organizzazioni locali come quella di cui fa parte siano le migliori pubblicazioni perché i giovani possono riferire accuratamente le informazioni sulle proprie comunità.

'Qui c'è un ambiente tranquillo, tutti sono molto amichevoli e siamo molto benvenuti in entrambe le culture', dice Irais Teen Vogue su El Paso e le sue città sorelle lungo il confine messicano. 'Abbiamo creato una cultura qui a El Paso che non si vede in altre città di confine. Siamo nati qui. Siamo cresciuti qui e possiamo dire alla gente cosa sta succedendo qui perché lo viviamo tutti i giorni '.

La passione di Irais per il giornalismo locale è rispecchiata da un vasto mondo di redazioni non profit, ognuna delle quali si sforza di fornire notizie pertinenti e investigative all'interno delle proprie comunità. Molte delle redazioni lavorano con un'organizzazione chiamata NewsMatch, che aiuta a raccogliere fondi per collaborazioni giornalistiche senza scopo di lucro che vanno da El Paso, Texas, a Flint, Michigan. L'aiuto fornito da NewsMatch con la raccolta fondi consente ai piccoli gruppi di informazione di continuare a fornire una copertura e una rappresentazione accurate all'interno delle loro comunità.

'Al fine di capire effettivamente cosa sta succedendo per le persone di colore - al confine o all'interno di culture diverse - l'obiettivo è avere dei giornalisti che rappresentano quelle minoranze', dice Irais Teen Vogue. 'Questa è la strada da percorrere. Molte persone riferiscono di situazioni, persone, esperienze o culture di cui non hanno nemmeno familiarità. Ma abbiamo familiarità. Possiamo effettivamente raccontare alla gente le nostre esperienze e ciò che stiamo vivendo, fintanto che siamo rappresentati '.

https://twitter.com/borderzine/status/1071110463629549568

punte di tintura per capelli blu

Zita Arocha, la direttrice di Borderzine, ha affermato che le redazioni non profit di tutto il paese consentono ai giovani di ricevere una formazione pratica sul giornalismo in modo che siano pronti a rappresentare le loro comunità a livello nazionale. L'organizzazione locale utilizza donazioni e finanziamenti da NewsMatch per espandere le esperienze di segnalazione degli studenti con l'obiettivo di rompere gli stereotipi sul confine meridionale.

Annuncio pubblicitario

'Puoi letteralmente lanciare una pietra dal nostro edificio e atterra in (Messico). Questo è quanto siamo vicini ', dice Zita Teen Vogue. 'Ci sono così tante percezioni errate su questa area nel grande pubblico. È ampiamente frainteso. Le narrazioni riguardano la droga, il crimine e le persone che si arrampicano sui muri, ed è così lontano dalla realtà. Se le persone seguono un sito di notizie come il nostro, avranno una prospettiva diversa '.

A più di 1.600 miglia di distanza lungo il confine settentrionale americano, Jiquanda Johnson, una giornalista di colore con 17 anni di esperienza nel settore dei rapporti soprattutto a Flint, costruì una piccola edicola indipendente a Flint, nel Michigan. Fondazione di Jiquanda Flint Beat dopo aver ascoltato le lamentele dei membri della sua comunità che l'unica copertura giornalistica ricevuta dalla città era basata sulla crisi idrica della città, che ha attirato l'attenzione nazionale dopo che i funzionari hanno cambiato l'approvvigionamento idrico di Flint ma non sono riusciti a trattare la nuova fonte d'acqua, causando la contaminazione della città bevendo acqua.

'In realtà, la crisi idrica di Flint è solo uno dei tanti problemi che la città deve affrontare', racconta Jiquanda Teen Vogue. 'Ascoltiamo la comunità. Non dico loro quali sono i loro problemi. Vengo da Flint, nato e cresciuto, e non dico loro di cosa hanno bisogno. Mi dicono di cosa hanno bisogno, ed è così che modelliamo il contenuto nella nostra redazione '.

bella hadid paparazzi

https://twitter.com/FlintBeat/status/1055831624263368704

Jiquanda ritiene che piacciano agli editori indipendenti Flint Beat sono in grado di staccarsi da parametri di riferimento metrici e incentrati sul traffico che possono favorire la copertura nelle redazioni aziendali a scopo di lucro. I piccoli siti di notizie costruiscono un modello sostenibile con l'aiuto di donazioni, basandosi sull'idea che le persone pagheranno volontariamente per la copertura di notizie che riconoscono sta facendo un cambiamento nelle loro comunità.

A circa 1.200 miglia da Flint, Susan Greene, finalista del Premio Pulitzer 2008, ha lasciato il giornale del Colorado, The Denver Post, per un'impresa simile. Susan sentiva di poter solo perseguire le storie investigative che la sua comunità apprezzava mentre lavorava per un'organizzazione senza scopo di lucro. È diventata l'editrice di The Colorado Independent perché 'c'erano troppe storie che dovevano essere raccontate' e credeva che un modello di base potesse alimentare il tipo essenziale di giornalismo a cui era interessata.

'Non è un errore che siamo chiamati The Colorado Independent', Dice Susan Teen Vogue. 'Quando hai un sacco di soldi, soprattutto quelli delle grandi imprese, che vanno a candidati politici o notizie, c'è un effetto. C'è un silenzio delle storie e dei problemi delle persone. È enormemente liberatorio non lavorare sotto questi vincoli, ma è anche una sfida, perché i giornalisti hanno bisogno di spendere tempo per raccogliere denaro ”.

https://twitter.com/COindependent/status/1071095312029085696

Senza il supporto di punti vendita più grandi, a volte richiede creatività per far funzionare le cose. Di nuovo lungo il confine, Irais sta lavorando con i suoi colleghi per creare più risorse per la narrazione senza scopo di lucro con l'aiuto di finanziamenti di base. Crede che le giovani donne come lei siano eccitate da notizie che in realtà riflettono le loro esperienze e esperienze, e spera che più persone vengano coinvolte come reporter locali.

'Quest'anno è quando ho iniziato a rendermi conto di quanto sia importante per tutti, ma soprattutto per le donne, essere coinvolti nella copertura politica. Inizialmente sono stato intimidito dall'immigrazione e dai problemi alle frontiere. Pensavo fosse troppo per me ', dice Irais Teen Vogue. 'Ma abbiamo una voce come giornalisti e possiamo effettivamente essere una voce per molte persone e sensibilizzare sulle questioni di cui non si parla. È quello che dobbiamo fare. Possiamo effettivamente fare un cambiamento e produrre un lavoro accurato '.

Ottenere il Teen Vogue Prendere. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: Ho viaggiato a Parigi per sostenere i diritti umani nella parte sud di Chicago