Teen Vogue Generation Next Designer Tia Adeola vuole che tutti indossino più vestiti trasparenti

Stile

Teen Vogue Generazione Next Designer Tia Adeola vuole che tutti indossino più vestiti trasparenti

Tia Adeola, tagliato da Tia, si prepara a diventare il prossimo grande designer.

Di Michelle Li

Fotografia di Ravie B





10 settembre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Per gentile concessione di Ravie B
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Tia Adeola (parte di Teen VogueLa classe 21 Under 21 del 2018) è una forza da non sottovalutare. Originaria della Nigeria, è cresciuta a Londra e si è trasferita a New York City per frequentare il college presso la Parsons School of Design. Ha colpito il terreno correndo con set arruffati e trasparenti che presto sono diventati i preferiti da celebrità come SZA, Gigi Hadid e Kali Uchis. Può essere difficile trovare pezzi che siano allo stesso tempo appariscenti e accattivanti abbastanza per le esibizioni pur essendo la giusta quantità di casual per lo stile di strada, ma Slashed by Tia lo toglie. I disegni di Adeola, realizzati a mano a New York City, trovano quel mezzo felice.

Ciò che è iniziato come abiti eterei con volant in organza ispirati al Rinascimento, si è ora evoluto in una collezione completa altrettanto ruvida di abiti, top, tute e pantaloni. Ha appena debuttato Slashed dalla collezione Spring 2020 di Tia. La collezione rimane fedele all'estetica del suo design mentre la rafforza: lunghi strati di frange, dettagli di perle che galleggiano sopra le volant di organza e un'eccellente sartoria.

Ha già collaborato con successo con Nike e ha riunito una squadra di ragazze fedeli che indosserà i suoi pezzi delicati ma forti e trasparenti fino alla fine dei tempi. Presto noterai tutto in pura organza, ovunque grazie a Slashed by Tia. Teen Vogue ha parlato con il designer Generation Next.

Per gentile concessione di Ravie B

Teen Vogue: Quando hai saputo che volevi fare la stilista?

Zia Adeola: Volendo fare la stilista non era qualcosa che mi sono appena svegliato e ho deciso di fare. Ho sempre detto, fin da quando mi ricordo, che volevo fare vestiti. Vorrei fare vestiti per le mie bambole Barbie usando un tessuto nigeriano chiamato ankara e scattare foto e metterle sul mio muro. Ho pregato i miei genitori di farmi uno stage con il designer nigeriano Ituen Basi, che era anche un caro amico di famiglia quando avevo circa 12 anni.

tv: Da dove trai ispirazione per i tuoi progetti?

T. A .: L'era rinascimentale, la rivoluzione francese e le mie esperienze di vita.

tv: In che modo la tua educazione ha influenzato i tuoi progetti?

T. A .: La mia educazione ha influenzato i miei progetti attraverso i miei obiettivi. Andare a New York è ciò che mi ha veramente aiutato con i miei progetti. È un posto dove puoi semplicemente camminare per strada e nessuno ti presterà attenzione. Ho avuto molta più fiducia in ciò che stavo facendo e in quello che stavo progettando perché non c'era giudizio. In Nigeria, gli adulti ti guardano dall'alto in basso quando indossi abiti troppo rivelatori o trasparenti. Ma onestamente, questa è una mentalità così arretrata. Per designer come me e altri designer nigeriani, sta a noi continuare a realizzare ciò che vogliamo fare. Capisco (lavorando con l'organza) che gli abiti trasparenti possono essere appiccicosi a volte, ma finché possono essere realizzati in un modo in cui sembrano di classe e come un'opera d'arte, saranno in grado di afferrare. Sii un po 'più aperto. È qualcosa che voglio davvero per la Nigeria. Voglio continuare a fare ciò che amo e spero che la gente lo prenda.

Annuncio pubblicitario

tv: Cosa pensi che manchi all'industria della moda e come speri di utilizzare il tuo marchio come piattaforma per il cambiamento?

T. A .: L'idea che la cattiveria e la tensione è la strada da percorrere. In ogni ambiente di Slashed by Tia, mi assicuro che sia positività, gentilezza e buone vibrazioni tutt'intorno, che si tratti di un casting o dietro le quinte di uno spettacolo, e inizia con me a portare quell'energia.

cosa mettere su un brufolo dopo averlo pop

tv: I tuoi disegni sono ispirati alla moda del Rinascimento europeo, che in qualche modo ci ricorda come Kehinde Wiley inserisca i neri nei dipinti del Rinascimento. Perché hai ritenuto importante usare la moda come veicolo per parlare di cultura e identità nera?

T. A .: La cultura e l'identità nere sono qualcosa di cui francamente non si parla abbastanza, soprattutto in settori come la moda. Quindi, indipendentemente dal fatto che provenga da chi ho scelto o da dove provenga la mia ispirazione, si tratta in definitiva di innescare conversazioni che devono essere fatte e di rivendicare ciò che deve essere reclamato.

Per gentile concessione di Ravie B

tv: Come ti sei interessato per la prima volta a questa parte della storia? Cosa ti ha attratto?

T. A .: Ho iniziato a studiare storia fin dall'inizio del liceo e, diversamente dalla matematica e dalla scienza, era qualcosa a cui non ero solo interessato, ma in realtà bravo. L'aspetto visivo e gli abiti stravaganti che i reali indossavano quando studiavamo mi davano un po 'di slancio per memorizzare le date e scriverne appassionatamente. Sono più un appassionato di storia dell'arte, però. Ho scritto la mia tesi di laurea sull'abito spagnolo del XVI secolo in dipinti e ho dovuto sedermi per ore negli archivi, e ho capito molto rapidamente che era qualcosa che mi piaceva davvero fare.

tv: Who is the Slashed by Tia girl?

T. A .: Di solito direi una ragazza audace e sicura di sé, ma poiché ho incontrato più ragazze e visto reazioni diverse da loro quando mi hanno messo i vestiti, mi viene da pensare che Slashed by Tia sia per ogni ragazza. Puoi indossarlo e renderlo tuo. È per ogni ragazza perché quando indossi l'abbigliamento, ti dà una sensazione diversa.

tv: Chi è la persona dei tuoi sogni da vestire? E chi è la tua persona preferita che ha mai indossato i tuoi disegni?

T. A .: La persona dei miei sogni da vestire è Bianca Jagger. È così favolosa e il suo matrimonio è stato iconico. La persona preferita che ho vestito finora è Gigi Hadid solo perché dopo aver indossato la maglietta arancione a campana ha potenziato Slashed by Tia in ogni aspetto. C'era così tanta stampa dietro, che era completamente esaurita sul mio sito web. Anche se amo ogni persona che ha indossato i miei disegni.

tv: C'è stato un momento in cui ti sei sentito come se lo avessi fatto davvero?

T. A .: No. Non ho ancora avuto la possibilità di pensare a quel momento.

tv: Qual è il futuro di Slashed by Tia?

lunedì cyber urbano

T. A .: Sto lavorando per rafforzare l'aspetto commerciale della mia linea. Ho i miei progetti in giù, ma sto ordinando l'imballaggio e trovando produttori. E stringendo tutto.

Titoli di coda:

Trucco: Faye Lauren per artisti esclusivi con MAC Cosmetics Assistants: Darielle Rose, Melissa Formica, Abigail Hayden