Il Red Deal è un piano per il clima indigeno che si basa sul New Deal verde

Politica

'Dobbiamo rivendicare il nostro potere collettivo'.

Di Ray Levy-Uyeda

1 novembre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Samuel Corum / Anadolu Agency / Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Mentre la crisi climatica continua e il pubblico chiede un'azione, il New Deal verde è stato centrato come un'ampia proposta per una serie di politiche che potrebbero affrontare gli impatti causati dall'uomo sul clima. Ma è sorta una risposta tra le preoccupazioni che i vari programmi incorporati nelle diverse versioni dell'accordo potrebbero lasciare fuori dalla conversazione i bisogni del clima nativo e la comprensione della terra. Questa risposta si chiama Red Deal.





ti aiuta a masturbarti

La versione del New Deal verde introdotta a febbraio dal rappresentante Alexandria Ocasio-Cortez (D-NY), che richiede un approccio nazionale ai cambiamenti climatici per evitare un potenziale disastro climatico, ha tratto ispirazione dal New Deal verde originariamente reso popolare da Sunrise Movement, un'organizzazione di base guidata dai giovani che si è basata sull'organizzazione della conoscenza delle comunità native, nere e marroni.

Il New Deal verde richiede posti di lavoro a energia pulita, infrastrutture, decarbonizzazione e sostegno alle comunità vulnerabili 'di prima linea'. Nell'elenco delle comunità in prima linea vi sono le popolazioni indigene, le prime persone della terra, che vedono solo una sezione dedicata alla storia e alla distruzione della comunità, della cultura e della salute e nell'ultima pagina del disegno di legge.

La sezione recita: '... un New Deal verde richiederà i seguenti obiettivi e progetti ... (incluso) ottenere il consenso libero, preventivo e informato delle popolazioni indigene per tutte le decisioni che riguardano le popolazioni indigene e i loro territori tradizionali, onorando tutti i trattati e gli accordi con le popolazioni indigene e la protezione e il rispetto della sovranità e dei diritti fondiari delle popolazioni indigene '.

Per il 25enne Cheyenne Antonio, non è abbastanza buono. Ecco perché lei e altri organizzatori con l'organizzazione nativa di base chiamata The Red Nation hanno proposto un Red Deal, destinato non a sostituire, ma a sostenere la proposta di Ocasio-Cortez e altri, centrando i leader nativi e le conoscenze che derivano da secoli di combattimenti di nuovo contro un governo che ha cercato di distruggerli.

I protettori dell'acqua e i difensori della terra che vivono in prima linea nel degrado ambientale e sono spesso i primi a protestare contro la sua distruzione sono menzionati una volta in quella che viene annunciata come la politica rivoluzionaria di cui il nostro paese ha bisogno in questo momento. Quindi cosa stanno chiedendo con il Red Deal? Teen Vogue ha parlato con Antonio e la cofondatrice della Red Nation, la dott.ssa Melanie Yazzie per scoprirlo.

Cos'è il Red Deal?

Il Red Deal è stato realizzato da membri della comunità, nativi, giovani e poveri. Ha quattro principi chiave progettati per sviluppare e far avanzare le idee nel New Deal verde: in primo luogo, ciò che crea crisi non può risolverlo; secondo, il cambiamento deve venire dal basso e spostarsi a sinistra; terzo, i politici non possono fare ciò che fanno i movimenti di massa; e quarto, la conversazione sul clima deve passare dalla teoria all'azione.

'Attingiamo dalle tradizioni abolizioniste nere per chiedere il disinvestimento dalla criminalizzazione, ingabbiamento e danno degli esseri umani E il disinvestimento dalla violenza sfruttatrice ed estrattiva dei combustibili fossili', Red Nation scrive del primo principio sul loro sito web. 'La spesa discrezionale proposta per la sicurezza nazionale nel 2020 ammonta a $ 750 miliardi ... E solo $ 66 miliardi di fondi discrezionali vengono spesi per l'assistenza sanitaria ogni anno ... Ciò dimostra che c'è una sovrabbondanza di energia e risorse che vanno a demonizzare i protettori idrici indigeni e difensori della terra, musulmani, neri, messicani, donne, LGTBQIA2 + e poveri '.

In altre parole, non è sufficiente per i sostenitori di Red Deal che il New Deal verde cerchi di creare posti di lavoro nelle energie rinnovabili e spinga per l'accesso all'acqua pulita, al cibo e a un pianeta vivibile.

Rispondendo al fatto che il disegno di legge non prevede la fine del consumo di combustibili fossili, Antonio ha affermato che il linguaggio Green New Deal potrebbe creare il potenziale per 'normalizzare nuovamente il fracking (e) normalizzare nuovamente il nucleare, e non offre un'opzione per il nostro popolo o il pianeta'. Ha spiegato che i sostenitori di Red Deal credono che il New Deal verde dovrebbe includere un linguaggio che vieta esplicitamente il fracking e ogni forma di estrazione delle risorse.

Annuncio pubblicitario

Il secondo principio del Red Deal, che sostiene il cambiamento dal basso a sinistra, è una chiamata a riconoscere l'ispirazione per il New Deal verde e ad andare oltre. Per fare il passo successivo verso la giustizia climatica, il Red Deal afferma che è necessario un movimento di massa: 'Dobbiamo gettare tutto il potere del potere delle persone dietro queste richieste di una vita dignitosa. Il potere popolare è la forza organizzata delle masse; un movimento per rivendicare la nostra umanità e le giuste relazioni con la nostra terra '.

Il secondo principio del Red Deal, che afferma che la politica del movimento di massa deve essere un catalizzatore per il cambiamento, è alla base del terzo principio, il che suggerisce che i politici non possono salvare il nostro pianeta assistendo ai sintomi del problema. Riforme politiche incrementali non affrontano le cause sottostanti e trascurano di tenere conto delle industrie che perpetuano la crisi climatica.

brufolo adolescente scoppiettante

'(La riforma graduale) tenta di trattare i sintomi di una crisi, piuttosto che le strutture di potere che creano la crisi in primo luogo', scrive la Nazione Rossa. 'I riformisti fraintendono questa verità fondamentale sugli stati capitalisti. Gli stati proteggono il capitale e la classe benestante, non la vita. I riformisti che fanno appello allo stato per il cambiamento compromettono il nostro futuro. Ci rifiutiamo di scendere a compromessi '.

'In realtà dobbiamo costruire coalizioni di massa davvero ampie', ha spiegato Yazzie, collegando i principi due e tre. Yazzie ha osservato che la politica prende atto di 'ciò che sta accadendo nella sfera pubblica' e ha aggiunto: 'I politici risponderanno e seguiranno comunque il nostro esempio; siamo veramente interessati a dare alle persone la sensazione di possedere questo lavoro '.

Con i suoi primi tre principi che stabiliscono che il sistema è rotto e solo un movimento di massa - non riforme politiche frammentarie - può risolverlo, il quarto principio del Red Deal è un appello per applicare tale comprensione in azione.

'Dobbiamo rivendicare il nostro potere collettivo', recita il quarto principio del Red Deal. 'Quando lo stato investe le sue maggiori risorse per contenere la minaccia della mobilitazione di massa, dobbiamo già essere organizzati in quegli spazi e quelle comunità. Dobbiamo essere un passo avanti, pronti a catturare lo slancio della prossima ribellione e catapultarlo in un movimento di massa in piena regola '.

'Non abbiamo tempo per le persone di fingere che il problema sia molto più lontano', ha detto Yazzie del quarto principio. 'Dobbiamo chiudere il processo e capire come andare avanti insieme'. Ha spiegato che il Red Deal ha lo scopo di responsabilizzare le persone a livello locale e regionale al fine di affrontare le 'questioni urgenti che si trovano ad affrontare nel loro contesto locale'.

'Abbiamo bisogno di persone nel loro insieme per condurre queste conversazioni e spostarle oltre la legislazione', ha detto Antonio Teen Vogue, sottolineando che non c'è tempo di aspettare. 'A questo punto, abbiamo bisogno di azione. A questo punto, abbiamo bisogno di persone che si organizzano nelle loro comunità '.

Perchè importa?

Il Red Deal afferma che la lotta per la giustizia climatica deve centrare i nativi quando si tratta di questioni che incidono in modo sproporzionato sulle comunità native, ma comunica anche ciò che il New Deal verde non fa - vale a dire che le terre pubbliche sono terre rubate e il cambiamento climatico è causata in modo significativo solo da alcune industrie, che nella peggiore delle ipotesi il governo ha trascurato di ritenere responsabile e, nella migliore delle ipotesi, ha aiutato nei loro sforzi per estrarre risorse terrestri in una mossa che ha portato profitti sulle persone.

'Dobbiamo centrare gli indigeni che sono stati in prima linea', ha detto Antonio Teen Vogue. I nativi hanno i peggiori risultati di salute di qualsiasi gruppo demografico nel paese e le loro comunità sono a volte in prima linea in luoghi in cui il governo e le società private inquinano. Antonio ritiene che un approccio alla giustizia climatica incentrato sui nativi non solo aiuterà l'ambiente, ma affronterà anche gli alti tassi di malattie e tumori mortali causati dall'estrazione dell'uranio e dal fracking, solo per citarne alcuni.

Annuncio pubblicitario

'Prevediamo (che) che il Red Deal stia legando la terra e la violenza corporea (insieme'), ha detto Antonio, parlando della connessione tra danno ecologico e rischi per la salute ambientale.

La violenza sulla terra di cui sta parlando non è solo gli oltre 500 trattati firmati e infranti dagli Stati Uniti per costruire il paese usurpando il territorio, ma l'atteggiamento e le azioni dell'U.S. Bureau of Land Management (BLM). Il BLM ha continuato a prendere in affitto la terra vicino al sacro Chaco Canyon (alcuni dei quali è un parco nazionale 'protetto') nonostante le proteste di organizzazioni come la Nazione Rossa e funzionari del governo Navajo e gruppi ambientalisti che chiedono il rifiuto delle conclusioni di BLM sulle valutazioni ambientali.

La Nazione Rossa ha anche protestato per l'uso della nuova tecnologia di estrazione come la fratturazione idraulica orizzontale, che Antonio ha affermato che il BLM ha condotto senza il consenso delle comunità native. (Teen Vogue ha contattato BLM per un commento.)

Mentre la cancellazione dei nativi e la mancanza di considerazione per i siti sacri non sono una novità per le comunità native, la velocità con cui il BLM sta prendendo in affitto la terra senza il consenso dei nativi è preoccupante perché una volta che la terra viene distrutta, non è possibile recuperarla. L'amministrazione Trump ha aperto un numero record di terre pubbliche protette per l'esplorazione e l'estrazione di petrolio e gas, che ha un impatto diretto sui risultati sanitari dei nativi, sulla conservazione culturale e storica e che aggiunge una storia di corruzione normalizzata, genocidio e 'il comportamento in atto del governo coloniale che cerca di cancellarci', ha spiegato Antonio.

Le azioni indigene di protezione del clima sono state al centro del New Deal verde presentato da AOC. In un Tempo storia di copertina all'inizio di quest'anno Ocasio-Cortez ha affermato che un viaggio a Standing Rock è stato 'trasformativo' sulla strada per diventare un campione di politica climatica. Ora, i sostenitori di Red Deal sperano di poter spingere oltre la lingua inclusa nella sua versione del New New Deal verde per una versione che tiene conto delle loro preoccupazioni.

Disse Antonio Teen Vogue che AOC le dà speranza e ammira la forza della deputata, ma che 'potrebbe fare di meglio. Tutti possiamo fare di meglio '.

Come va avanti?

Il New Deal verde rimarrà una proposta, escludendo le acquisizioni democratiche del Senato e della Casa Bianca nel 2020 e anche in questo caso, non vi è alcuna garanzia che la proposta diventerà politica o sembrerà la stessa. Ma Antonio e Yazzie credono che qualunque cosa accada con il New Deal verde, il Red Deal è un primo passo per centrare i nativi e offrire modi ai non nativi di ritenere se stessi e coloro che li circondano.

Comprendi come sei 'responsabile della violenza che sta accadendo', ha detto Yazzie, o 'scopri in quale terra stai vivendo', ha detto Antonio, spiegando: 'Ovunque tu sia, sei nel territorio nativo'.

pop star adolescenti

I nativi affrontano la violenza ogni giorno, ha detto Antonio, e saranno il potere delle persone, l'organizzazione della comunità e le voci emarginate edificanti che aiuteranno a costruire verso un futuro che rispetti il ​​clima e coloro che hanno spinto per la sua protezione.

'La nostra è la più antica lotta di classe nelle Americhe; resistenza secolare per un mondo in cui molti mondi si adattano. Le popolazioni indigene sono le più adatte a guidare questo importante movimento ', si legge nel Red Deal. O, come dice Antonio ', (i popoli indigeni) sono stati in prima linea e in prima linea nel ritenere gli Stati Uniti responsabili. (Abbiamo) combattuto per 500 anni '.

Vuoi di più da Teen Vogue? Controllalo: I cambiamenti climatici stanno influenzando le popolazioni indigene di tutto il mondo