Le regole del titolo X di Trump potrebbero portare a ulteriori molestie nelle cliniche per l'aborto

Identità

La regola del bavaglio domestico potrebbe essere dannosa in più di un modo.

Di Lauren Rankin

12 marzo 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

In questo editoriale, Lauren Rankin spiega perché le molestie nelle cliniche per l'aborto possono intensificarsi a causa delle regole del Titolo X di Trump.





incontrato gala 2019 liza koshy

Il 4 marzo, l'amministrazione Trump ha pubblicato ufficialmente le sue nuove linee guida restrittive sulle quali i fornitori possono ricevere finanziamenti per il titolo X nel tentativo di rimborsare la paternità pianificata. La 'regola del bavaglio domestico', come la chiamano i sostenitori dei diritti riproduttivi, imporrà nuove restrizioni ai fornitori di servizi di assistenza riproduttiva, impedendo loro di fornire o addirittura indirizzare i pazienti alle cure per l'aborto al fine di continuare a ricevere finanziamenti federali per la pianificazione familiare.

Il titolo X, l'unico programma federale di finanziamento della pianificazione familiare, aiuta 4 milioni di persone ad accedere all'assistenza sanitaria riproduttiva, inclusi test STI, Pap test, screening del carcinoma mammario, controllo delle nascite e altro ancora. Si concentra in particolare sull'aiutare le persone a basso reddito, poco assicurate e non assicurate ad accedere alle cure critiche di cui hanno bisogno - accesso a cui ora è direttamente nel mirino.

In risposta, Planned Parenthood e l'American Medical Association hanno intentato causa contro l'amministrazione Trump per bloccare l'entrata in vigore della regola del bavaglio domestico. 'La regola del bavaglio dell'amministrazione Trump-Pence è non etica, illegale e dannosa per la salute pubblica, motivo per cui Planned Parenthood si unisce alla American Medical Association per denunciare i diritti dei pazienti e l'accesso alle cure sanitarie', ha affermato Leana Wen, il presidente della Planned Parenthood Federation of America, in una dichiarazione. L'organizzazione è stata raggiunta da una coalizione di 21 procuratori generali dello stato che hanno anche intentato causa, chiedendo un'ingiunzione del tribunale per impedire l'entrata in vigore della regola.

Se quelle cause falliscono, la regola del bavaglio interno entrerà in vigore tra due mesi.

La regola del bavaglio domestico contiene due disposizioni, la prima delle quali è il divieto per gli operatori sanitari del Titolo X che forniscono o fanno riferimento a cure per l'aborto. In sostanza, 'imbavaglia' i fornitori del Titolo X, indipendentemente dal fatto che l'aborto sia l'opzione che questi pazienti potrebbero desiderare. Questa politica non è altro che un attacco nudo a Planned Parenthood, progettato per defundarla e ostacolare l'accesso ai servizi sanitari di base per 1,6 milioni di persone che sono destinatarie del Titolo X e pazienti con Planned Parenthood.

Ma la regola contiene anche una seconda disposizione che potrebbe essere altrettanto dannosa. La regola del bavaglio domestico impone che le cliniche sanitarie riproduttive che forniscono assistenza per l'aborto debbano stabilire 'la separazione fisica e finanziaria dei progetti e delle strutture del Titolo X da programmi e strutture in cui l'aborto è un metodo di pianificazione familiare'. Ciò potrebbe costringere le cliniche a costruire ingressi separati a seconda del servizio che riceve un paziente. Per le cliniche in forte aumento delle molestie, dell'aggressività e della violenza totale, ciò potrebbe comportare un disastro sia per i pazienti che per gli aborti.

Molte cliniche offrono servizi di assistenza sessuale e riproduttiva completi oltre all'aborto, inclusi test di fertilità e infertilità, test STI, Pap test, controllo delle nascite, screening del cancro e altro ancora. I pazienti entrano in queste cliniche per una varietà di esigenze di assistenza sanitaria, ed entrano tutti attraverso la stessa porta. Ma se questa regola dovesse entrare in vigore, non sarà più così.

Invece, i pazienti con aborto saranno costretti a utilizzare un ingresso separato, uno che li contrassegna chiaramente come qualcuno che sta andando in clinica per un aborto.

Per i pazienti in cerca di cure per l'aborto, l'uso di un ingresso che li delinea in modo specifico come pazienti con aborto potrebbe essere una violazione della Health Insurance Portability and Accountability Act (HIPAA), che garantisce il diritto sulle proprie informazioni sanitarie e stabilisce limiti su chi può visualizzare e conosci le tue informazioni sanitarie. 'Tutta la privacy che HIPAA offre è sparita', dice Leah Torres, un fornitore di ginecologia e aborto con sede in Utah Teen Vogue. 'Solo creando un ingresso separato, stai violando la loro privacy (oltre che) creando un obiettivo sui pazienti'. Se ai pazienti con aborto viene richiesto di utilizzare un ingresso che li designi specificamente come tali, chiunque guardi immediatamente saprebbe immediatamente a quale procedura sanitaria stanno tentando di accedere, sradicando qualsiasi parvenza di privacy per i pazienti.

Annuncio pubblicitario

'Una porta separata è una freccia diretta per coloro che stanno entrando per un aborto, facilitando le molestie mirate', dice il reverendo Katherine Hancock Ragsdale, presidente ad interim e CEO della National Abortion Federation Teen Vogue. In un momento in cui cliniche e fornitori stanno già subendo un aumento dei tassi di molestie e minacce di violenza, l'attuazione della regola del bavaglio domestico potrebbe peggiorare ulteriormente le cose.

Come escort clinica, ho visto in prima persona il tipo di molestie mirate e la retorica violenta a cui i pazienti sono sottoposti solo perché stanno entrando in una struttura di assistenza sanitaria riproduttiva. I manifestanti detengono segni raccapriccianti e spaventosi. Seguono i pazienti, a volte per blocchi, dicendo loro di non uccidere il loro bambino. Stanno davanti alla porta della clinica, urlando in un megafono che l'aborto è omicidio, che l'aborto può ferire e uccidere le donne, che stanno andando all'inferno. Usano i loro telefoni cellulari per filmare pazienti e compagni che entrano nella clinica e sono persino ricorsi a pubblicare le loro immagini su Internet.

Questo succede ai pazienti che stanno entrando nelle cliniche, indipendentemente dalla ragione per cui cercano cure. Se la regola del bavaglio domestico entrerà in vigore, i pazienti abortiti in queste cliniche saranno ancora più chiaramente contrassegnati e con un rischio ancora maggiore di molestie.

Cioè, se le cliniche sono persino in grado di rimanere aperte. Nel 2016, la Corte Suprema ha ottenuto una vittoria decisiva per i sostenitori dei diritti di aborto invalidando una legge del Texas che imponeva ai fornitori di aborti di soddisfare onerose restrizioni, compresi i requisiti che i fornitori hanno l'ammissione di privilegi in un ospedale vicino e le cliniche per l'aborto soddisfano gli standard dei centri di chirurgia ambulatoriale . La Corte Suprema ha visto queste leggi per quello che erano realmente: una 'trappola' significava rendere quasi finanziariamente e logisticamente impossibile per le cliniche per l'aborto rimanere aperte.

Ma ciò non ha impedito agli oppositori dell'aborto di cercare nuove forme di leggi TRAP per chiudere le cliniche e la regola del bavaglio domestico è l'ultima versione. Il linguaggio vago nella seconda disposizione potrebbe costringere le cliniche non solo ad avere ingressi e registri finanziari separati, ma anche strutture separate. Ciò richiederebbe un costo finanziario che apparentemente nessun centro di assistenza sanitaria riproduttiva, sia Planned Parenthood o un fornitore indipendente, potrebbe eventualmente sostenere. E poiché i fornitori del Titolo X non saranno in grado di indirizzare i loro pazienti a cliniche abortive sicure e legali, le persone in cerca di cure per l'aborto potrebbero avere maggiori probabilità di finire in centri di gravidanza in crisi, che sono centri di assistenza sanitaria anti-aborto noti per inganno la tattica intendeva dissuadere i pazienti dall'abortire.

L'aborto è una procedura di assistenza sanitaria comune, sicura e legale, che una donna su quattro negli Stati Uniti avrà entro i 45 anni. I pazienti in cerca di aborto hanno il diritto di accedere a tale assistenza, proprio come farebbero per qualsiasi altra procedura. 'Il governo non sta dicendo ai cardiochirurghi che non possono discutere di stint, bypass cardiaco o trasfusioni di sangue con i pazienti', afferma Torres. 'Questo non accade in nessun'altra parte della medicina'. Eppure la regola del bavaglio domestico fa dell'aborto un servizio sanitario separato, stigmatizzato, smistando i fornitori di aborto e i pazienti allo stesso modo nell'ombra, imbavagliato dal fornire e accedere alle cure.

Relazionato: I video sulla paternità pianificati spiegano il processo di aborto

k.j. colore dei capelli apa

Lasciaci scivolare nei tuoi DM. Iscriviti al Teen Vogue email giornaliera.

Ottenere il Teen Vogue Prendere. Iscriviti al Teen Vogue email settimanale.